Come migliorare il design del nostro blog in WordPress modificando struttura e layout.

Ora che abbiamo visto come inserire i contenuti nel blog, è arrivato il momento di esplorarne la “forma”.

Vale a dire la struttura e lo stile grafico, cioè l’impaginazione, spesso definita “layout” dal suo equivalente in inglese.

La sezione del pannello di amministrazione di WordPress, che contiene tutte le opzioni relative al design del sito, si chiama Aspetto.

La sezione Aspetto contiene tutte le opzioni relative al design del sito.

Anatomia di un tema.

Che si tratti di temi gratuiti o commerciali, per potersi orientare nella ricerca e nella scelta di quello più adatto al vostro progetto Web e impiegarlo poi al meglio, è importante familiarizzare con i diversi elementi del layout.

Cioè la struttura della pagina Web così come è stata progettata nel tema.

Le aree che formano il layout di un tema sono fondamentalmente riconducibili a tre elementi:

La testata è la parte che contiene in genere il logo e la barra di navigazione principale.

Testata (header).

La parte alta del tema, contiene in genere il logo e la barra di navigazione principale.

Ma può ospitare anche altri elementi (per es. banner o aree di navigazione aggiuntive).

Corpo centrale.

Il corpo centrale è formato da un elemento principale e da uno, più stretto, laterale, la cosiddetta “sidebar”.

Nei temi tradizionali e in quasi tutti quelli gratuiti, è formato da un elemento principale e da uno, più stretto, laterale, la cosiddetta “sidebar”.

Leggi anche:  Archivio WordPress: La Top Ten degli articoli più grave; letti nel mese di Ottobre 2015.

Traducibile con “barra laterale”, posta quasi sempre a destra, ospita i “widget”, gli elementi modulari di cui parleremo più avanti nel capitolo.

Tuttavia n alcuni casi possono esserci anche due o persino tre barre laterali, ma generalmente nella home dei temi professionali queste tendono a sparire.

In questo modo lasciano il posto a un corpo centrale più complesso e articolato, composto da vari elementi affiancati e sovrapposti.

Nella parte alta del corpo centrale è spesso presente lo “slider”, un elemento che visualizza i contenuti in evidenza sotto forma di presentazione composta da immagini e testi.

Piè di pagina (footer).

Il footer nei temi più evoluti può contenere un’area in grado di ospitare i widget.

Generalmente composto da un’area dall’altezza ridotta che contiene informazioni sullo sviluppatore, sul tema e/o sul soggetto del sito (per es. il nome dell’azienda).

Nei temi più evoluti può contenere un’area in grado di ospitare i widget.

La struttura del corpo centrale di un tema può variare in complessità. Di conseguenza puó contenere vari elementi che contribuiscono a rendere il tema più efficace.

Sia a livello di estetica quanto in funzionalità.

Allo stesso modo migliora l’impatto visuale e la comunicazione dei contenuti del sito.

Questi elementi saranno gestiti da specifiche opzioni che ritroviamo nel backend di WordPress, come vedremo nelle prossime pagine, e che possono essere progettate diversamente da tema a tema.

Print Friendly, PDF & Email

Altri articoli simili che ti potrebbero interessare

Leggi anche:  La Top Ten degli articoli più letti nel mese di Agosto 2015
Precedente WordPress 5.1 è la prima major release che segue il lancio dell’editor a blocchi di WordPress. Successivo Gallerie di Immagini in WordPress: 5 plugin per creare e gestire gallery in WordPress.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.