Crea sito

WordPress rilascia la nuova versione 5.2 “Jaco

WordPress 5.2 offre strumenti ancora più solidi per identificare e risolvere problemi di configurazione ed errori fatali.

Che tu sia uno sviluppatore che aiuta i clienti o che tu gestisce il tuo sito da solo, questi strumenti possono aiutarti ad avere le informazioni giuste quando ne hai bisogno.

WordPress 5.2 “Jaco” è stato ufficialmente rilasciato il 7 maggio 2019 ed è disponibile per il download.

Questa versione ci porta numerose ed interessanti novità, la più importante delle quali è il nuovo strumento di verifica dello stato di salute del sito (Site Health), che contribuirà sia ad educare gli utenti sia a fornire agli sviluppatori le informazioni essenziali di cui hanno bisogno. Altri miglioramenti riguardano la protezione dagli errori PHP (meno schermate bianche della morte), miglioramenti all’editor a blocchi, nuovi dashicon ed emoji e vari aggiornamenti per gli sviluppatori e per l’accessibilità.

Verifica dello Stato del Sito (Site Health)

Abbiamo visto le prime funzionalità di controllo della salute del sito in WordPress 5.1 quando sono stati aggiunti i controlli di compatibilità delle versioni di PHP per temi e plugin. In WordPress 5.2, è stato aggionto aggiunto uno strumento completamente nuovo che viene fornito con due nuove pagine per aiutare a risolvere problemi comuni dovuti a configurazioni dei server e del software, versioni di PHP, ecc.

Stato di Salute del Sito

Alla voce “Strumenti” → “Salute del sito” c’è una nuova pagina chiamata “Stato”. La verifica dello stato del sito mostra informazioni critiche sulla configurazione di WordPress e sugli elementi che richiedono attenzione.

Site Health di WordPress

Site Health di WordPress

Una cosa che probabilmente noterete subito è che hanno aggiunto un voto percentuale nella parte superiore della pagina che dipende dal numero di test superati dal vostro sito. Alcuni non sono contenti di questo e c’è una discussione tra gli sviluppatori (Ticket #47046) sull’opportunità o meno di un sistema di classificazione. La ragione principale è che i punteggi a volte creano nuovi problemi perché gli utenti sono ossessionati dal punteggio del 100%.

Leggi anche:  WordPress 4.9.5 rilascio di sicurezza e di mantenimento.

Tuttavia, siamo contenti di vederlo, poiché contribuirà a sensibilizzare gli utenti. Ad esempio, verificare i plugin e i temi inattivi è importante. Perché?

Molti non si rendono conto che semplicemente perché qualcosa non è attivo sul proprio sito WordPress non significa che qualcuno non può eseguire il codice se naviga direttamente sul plugin. Pertanto, al fine di mantenere il vostro sito WordPress al sicuro, si raccomanda di rimuovere completamente temi e plugin inattivi se non dovranno essere utilizzati.

I test nel nuovo strumento Salute del Sito includono i seguenti controlli relativi a prestazioni e sicurezza:

Controlli delle Prestazioni 🚀

Controlli di Sicurezza 🔒 

  • In esecuzione solo temi attivi
  • Plugin aggiornati
  • Connessione HTTPS
  • Comunicazione sicura
  • Modalità di debug disattivata
  • Può comunicare con WordPress.org
  • Gli aggiornamenti in background funzionano correttamente

Se siete clienti di Kinsta, è facile raggiungere il 100%, dato che tutto sulla nostra piattaforma è sempre aggiornato. 😉

Site Health di WordPress - punteggio 100%

Site Health di WordPress – punteggio 100%

I test sono anche filtrabili tramite site_status_tests, il che significa che gli sviluppatori di temi o plugin possono aggiungere i propri test o rimuovere quelli esistenti. Qui per altre info.

Informazioni sulla Salute del Sito

Alla voce “Strumenti” → “Salute del sito” c’è una nuova pagina chiamata “Info”. Qui troverete utili informazioni di debug sulla configurazione del vostro sito WordPress che potrete condividere con sviluppatori, provider di hosting, ecc. C’è un comodo pulsante “Copia le informazioni del sito negli Appunti” che vi consente di prelevare facilmente le informazioni e incollarle in un file di testo da condividere con soggetti terzi.

Informazioni Site Health di WordPress

Informazioni Site Health di WordPress

La pagina Site Health Info contiene centinaia di data point sul vostro sito WordPress. Senza dubbio, questa nuova pagina aiuterà gli sviluppatori ad avere più velocemente dagli utenti le informazioni di cui hanno bisogno.

Leggi anche:  Archivio WordPress: La Top Ten degli articoli più grave; letti nel mese di Ottobre 2015.

Ecco una piccola istantanea di alcuni dei fantastici e utili dati che potete vedere rapidamente.

  • WordPress: versione di WordPress, lingua del sito, lingua dell’utente, URL della home page e URL del sito, struttura dei permalink, controllo multisite, numero di utenti.
  • Directory e dimensioni: posizione della directory di WordPress, dimensioni, posizione e dimensioni degli upload, posizione e dimensioni del tema, posizione e dimensioni dei plugin, dimensioni del database, dimensioni totali dell’installazione.
  • Tema attivo: nome del tema, versione, autore, sito web dell’autore, tema principale, caratteristiche del tema, posizione della directory del tema.
  • Plugin Must Use: i dettagli di eventuali plugin must use in esecuzione, i numeri di versione e i nomi degli autori.
  • Plugin attivi: plugin attivi in ​​esecuzione, numeri di versione e nomi di autori.
  • Gestione Media: editor attivo, numero di versione ImageMagick, stringa, limiti delle risorse, versione GD, versione Ghostscript.
  • Server: architettura del server (ad es. Linux, Windows, ecc.), Server Web (come Nginx o Apache), versione PHP, PHP SAPI, variabili input PHP max, limite di tempo, limite di memoria, tempo massimo di input, dimensioni massime di upload, dimensione massima post, versione cURL, stato SUHOSIN, stato della libreria Imagick, regole .htaccess.
  • Database: estensione, versione server, versione client, utente database, host, nome, prefisso.
  • Costanti di WordPress: ABSPATH, WP_HOME, WP_SITEURL, WP_CONTENT_DIR, WP_PLUGIN_DIR, WP_MAX_MEMORY_LIMIT, WP_DEBUG, WP_DEBUG_DISPLAY, WP_DEBUG_LOG, SCRIPT_DEBUG, WP_CACHE, CONCATENATE_SCRIPTS, COMPRESS_SCRIPTS, COMPRESS_CSS, WP_LOCAL_DEV.
  • Permessi del filesystem: controllo delle seguenti directory per vedere se sono scrivibili. La directory principale di WordPress, la directory wp-content, la directory uploads, la directory plugins, la directory themes, la directory dei plugin must use.
Il nuovo strumento Site Health di WordPress 5.2 offre agli sviluppatori incredibili informazioni di debug per aiutare meglio gli utenti! 👏CLICK TO TWEET

Protezione dagli Errori PHP

Originariamente, WordPress 5.1 prevedeva l’introduzione di una nuova funzionalità chiamata “protezione da errori irreversibili” che avrebbe protetto dallo schermo bianco della morte di WordPress durante l’aggiornamento di PHP. Tuttavia, a causa di numerosi difetti critici, questa funzionalità è stata ritardata. Ora è stata inclusa in WordPress 5.2.

Leggi anche:  Come ridimensionare tutte le immagini WordPress con un solo clic.

Con questa protezione, WordPress si accorgerà quando si verifica un errore fatale e interromperà il funzionamento del tema o del plugin offensivo nella dashboard di amministrazione, in modo da consentire l’accesso al back-end del sito e (si spera) risolvere il problema. Per gli utenti meno esperti di tecnologia, si tratta di una grande novità. Tutto quello che possiamo dire è che avremmo voluto che questa funzionalità fosse stata aggiunta anni fa!

In ogni caso, consigliamo sempre di utilizzare un ambiente di staging durante il test di una nuova versione di PHP.

Se il vostro sito incontra problemi durante l’aggiornamento delle versioni di PHP, il front-end avrà l’aspetto dell’immagine qui sotto, ma sarete comunque in grado di accedere al back-end per risolvere il problema.

Errore fatale di protezione in WordPress 5.2

Errore fatale di protezione in WordPress 5.2

Sul backend, vedrete un messaggio che vi informa che il vostro sito WordPress è correntemente in modalità di ripristino e che potrebbe esserci un errore in un tema o in un plugin.

Pannello di amministrazione in modalità recovery

Pannello di amministrazione in modalità recovery (origine immagine: WordPress.org)

Aggiornamenti Vari per gli Sviluppatori

WordPress 5.2 include anche miglioramenti per gli sviluppatori; c’è di tutto, dai miglioramenti all’editor a blocchi alle pagine della politica della privacy, da un nuovo hook di WordPress agli aggiornamenti degli standard di codifica e altro ancora.

Miglioramenti nell’Editor a Blocchi

Ci sono state decine di miglioramenti nell’editor a blocchi (Gutenberg) in consegna con WordPress 5.2. Alcuni hanno catturato la nostra attenzione:

  • Nella versione 5.0 fu introdotto WP_Screen::is_block_editor() per consentire agli sviluppatori di eseguire in modo condizionale il codice nel caso in cui venisse rilevato l’editor a blocchi. Tuttavia, ci sono stati dei problemi che però in WordPress 5.2 sono stati risolti. Si veda #46195.
  • I media e i blocchi di testo sono stati migliorati
  • Il ridimensionamento di immagini e blocchi sono molto migliorati rispetto alle versioni precedenti
  • Ci sono stati miglioramenti nelle performance in termini di tempi di caricamento
prestazioni editor a blocchi

Performance dell’editor a blocchi in WordPress 5.2 (origine immagine: WordPress.org)

Aggiornamenti negli Standard di Codifica PHP

WordPress ora raccomanda ufficialmente di avere in esecuzione con il vostro provider di hosting PHP 5.6 o versioni successive. Se sei curioso, Kinsta supporta fino a PHP 7.3!

Con WordPress 5.2, questo significa che gli sviluppatori possono sfruttare i nuovi standard di codifica come namespaces, funzioni anonime, sintassi abbreviata degli array, sintassi ternaria abbreviata e assegnazioni con condizioni. Se siete sviluppatori e avete già avuto per un po’ in esecuzione PHP 7 o versioni successive, potrebbe non cambiare molto per voi, ma è bello vedere WordPress fare aggiornamenti.

Maggiori informazioni sugli aggiornamenti degli standard di codifica.

Aggiornamenti Relativi alla Privacy

WordPress 5.2 apporta numerosi miglioramenti per gli sviluppatori che lavorano con le pagine dell’informativa sulla privacy e con le esportazioni di dati.

Il primo riguarda quattro nuovi helper che renderanno più semplice la personalizzazione della pagina dell’informativa sulla privacy:

  • Nuova funzione: is_privacy_policy()
  • Un nuovo template file per i temi: privacy-policy.php
  • Nuova classe del body: .privacy-policy
  • Nuova classe di elemento di menu: .menu-item-privacy-policy

La seconda novità riguarda le esportazioni di dati:

Le esportazioni dei dati degli utenti non utilizzano più un elenco manuale. Ora utilizzano l’elenco predefinito dei tag consentiti in wp_kses(). È disponibile anche un nuovo filtro.

Potete leggere di più sugli aggiornamenti sulla privacy in WordPress 5.2.

Miglioramenti per la Scrittura di JavaScript

Con l’aggiunta di configurazioni webpack e Babel nel pacchetto @wordpress/scripts, gli sviluppatori non dovranno preoccuparsi di configurare complessi strumenti di compilazione per scrivere codice JavaScript moderno. Ulteriori informazioni sui miglioramenti relativi a JavaScript.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Nuovo Hook per il Tag Body

WordPress 5.2 aggiunge il nuovo hook wp_body_open(), che consente ai temi di supportare l’iniezione di codice all’inizio dell’elemento <body>. Il team di WordPress incoraggia gli sviluppatori di temi a utilizzare questo hook. Maggiori informazioni su altri aggiornamenti per sviluppatori.

Nuovi Emoji e Dashicon

In termini di aggiornamenti visuali, WordPress 5.2 porta con sé nuovi emoji e dashicon.

Aggiornato Twemoji

In WordPress 5.2 è stata aggiunta l’ultima versione di Twemoji, la 12.0.1. La versione 12 include 230 nuovi emoji, compresi gli emoji di accessibilità e il nostro preferito, il Bradipo. Vedi #46805.

Twemoji 12.0

Twemoji 12.0

Nuove Dashicon

Le Dashicon sono usati per abbellire il vostro pannello di amministrazione di WordPress. Era sicuramente il momento per un aggiornamento in quanto non sono cambiati sin da WordPress 4.5. WordPress 5.2 ha 13 nuove icone, tra cui Instagram, una suite di icone per BuddyPress e icone ruotate della Terra per l’inclusione globale. È stato aggiunto anche il formato di file di font WOFF 2.0.

Dashicons di WordPress 5.2

Dashicons di WordPress 5.2 (origine immagine: WordPress.org)

Date un’occhiata all’elenco completo delle nuove icone.

Importanti Modifiche all’Accessibilità

Con WordPress 5.2 vengono apportate diverse modifiche per migliorare la consapevolezza contestuale e il flusso di navigazione da tastiera per coloro che utilizzano screen reader e altre tecnologie assistive.

  • I formati dei post sono ora in tabelle ad elenchi.
  • Nuovo markup link nel sottomenu della barra di amministrazione di WordPress.
  • L’archivio visualizzato nel widget a discesa dell’archivio è ora preselezionato.
  • Una nuova vista dei media è stata aggiunta alla libreria multimediale.
  • Sono stati aggiunti i titoli alle tabelle dei dati nelle pagine Esporta dati personali e Cancella dati personali.
  • Il campo di testo alt è ora il primo campo visualizzato nel modal dei media.

Come aggiornare a WordPress 5.2

Dato che il sito di ogni cliente è diverso, consigliamo sempre di utilizzare l’ambiente di staging ad un clic.

Potete clonare il vostro sito di produzione nel giro di qualche secondo e quindi provare WordPress 5.2 con il costro tema e i vostri plugin correnti per verificarne la compatibilità. Potete, naturalmente, anche fare un backup manuale prima di aggiornare il vostro sito di produzione, giusto per essere sicuri.

Per aggiornare WordPress alla versione 5.2, fate semplicemente clic sull’icona degli aggiornamenti nel pannello di amministrazione di WordPress. E poi fate clic sul pulsante “Aggiorna ora”. Mentre il vostro sito viene aggiornato, sarà posto in modalità di manutenzione. Non appena i vostri aggiornamenti saranno completi, il vostro sito tornerà alla normalità.

Aggiornamento a WordPress 5.2 nella dashboard

Aggiornamento a WordPress 5.2 nella dashboard

Se tutto va bene con l’aggiornamento, dovreste vedere la schermata “Benvenuto in WordPress 5.2”. E questo è tutto! Facile e veloce.

Schermata di benvenuto di WordPress 5.2

Schermata di benvenuto di WordPress 5.2

Dopo aver fatto clic quà e là nella dashboard, riceverete anche un messaggio che vi chiederà di aggiornare il vostro database alla versione più recente. Basta fare clic sul pulsante “Aggiorna il database di WordPress” e siete a posto.

È richiesto l'aggiornamento del database

È richiesto l’aggiornamento del database

Risolvere i Problemi di Aggiornamento di WordPress

Ogni volta che la gente aggiorna una major version di WordPress, c’è sempre qualcuno che riscontra dei problemi, e questo è dovuto alle migliaia di plugin e temi che esistono contemporaneamente nel mercato. Ecco alcuni modi per risolvere i problemi più comuni.

  • Vi trovate di fronte allo schermo bianco della morte? Di solito questo problema viene risolto semplicemente riavviando PHP e cancellando la cache della pagina intera del vostro sito WordPress.
  • Provate a disattivare tutti i plugin per vedere se questo risolve il vostro problema. Quindi riattivateli uno per uno finché non trovate quel plugin che potrebbe richiedere un aggiornamento da parte dello sviluppatore.
  • Provate a passare a un tema WordPress predefinito, ad esempio Twenty Nineteen. Se questo risolve il vostro problema, potreste contattare lo sviluppatore del tema.
  • Effettuate una diagnosi dei problemi JavaScript nel vostro browser.

Ci sono un sacco di cose interessanti in WordPress 5.2! Le nuove informazioni sullo stato di salute del sito aiuteranno a educare gli utenti alle migliori pratiche in sicurezza e prestazioni. Sarà interessante vedere come entra in gioco il nuovo punteggio a percentuale, ma, a prescindere da questo, aumenterà la consapevolezza su cose come l’esecuzione dell’ultima versione di PHP, l’eliminazione di temi e plugin inattivi, ecc.

Le nuove Informazioni sulla Salute del Sito dovrebbero aiutare enormemente gli sviluppatori a ottenere immediatamente le informazioni di cui hanno bisognoquando lavorano con gli utenti. Ciò significa meno ticket per gli sviluppatori di temi e plugin, oltre che per i provider di hosting. In effetti, probabilmente vedrete molti sviluppatori aggiornare la propria documentazione per obbligarvi ad allegare una schermata delle informazioni prima ancora di poter inviare un ticket.

La protezione dagli errori di PHP offre agli utenti l’aggiornamento alle versioni più recenti di PHP per poter effettuare ancora il login nel caso in cui qualcosa sia andato storto. È un’ottima cosa avere meno schermi bianchi della morte!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Guida a WordPress: come ottimizzare l'impostazione dei widgets per svariate funzioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.