Commenti per WordPress: Plugin alternativi.

Commenti per WordPress.

Plugin alternativi.

Gestire i commenti che arrivano sul proprio blog è di vitale importanza. Va da sé che prima bisogna esser stati in grado di generarli.

Ecco un piccolo vademecum:

    I commenti sono la prova del nove che il tuo blog interessa e piace. Tralasciarli, dimenticare di pubblicarli o non rispondere equivale ad un suicidio mediatico. Tu con il blog intendi costruire un dialogo.

    I commenti sono come le ciliege: uno tira l’altro. Le persone amano partecipare ad una discussione e più questa è animata, maggiore sarà l’interesse a prenderne parte.jjj Principi.

Ricerca la partecipazione. Cerca un tuo stile comunicativo, fai domande aperte per generare commenti e contributi alla discussione. Se non sai di cosa sto parlando, dai un’occhiata qui.

    Rendi facile l’accesso all’area dei commenti. Io che leggo il tuo post e voglio esprimere una mia opinione, non voglio passare mezz’ora a cercare dove inserirla. E neppure apprezzo che per lasciare un commento io debba impazzire per compilare un form che mi chiede: email, data di nascita e colore dei capelli di mia madre. Snellire il processo!

Leggi anche: Come installare e configurare il plugin Pinterest per WordPress.

    Modera i commenti, ma senza esagerare. È cosa buona e giusta eliminare lo spam e i commenti offensivi, ma il contraddittorio stimola la discussione. Leggere solo opinioni positive o che fortifichino la tua tesi è noioso per chi legge e conferisce anche un’idea di scarsa autenticità.

Leggi anche:  Come massimizzare i guadagni grazie agli annunci pubblicitari Altervista With Google AdSense

Potrei chiudere con una fantastica battuta o una domanda aperta per indurti a commentare questo post. Potrei chiederti qual è il tuo modo di gestire i commenti, se hai dei suggerimenti da aggiungere a quanto espresso nel vademecum.

Scontato e banale.

Oggi parleremo di un aspetto molto importante quando si va a realizzare un blog con WordPress: i commenti.

I commenti sono parte integrante del blog e sono utili per avere un confronto diretto con i propri lettori.
Una volta installato WordPress , troviamo già disponibile un modulo per gestire i commenti con un sistema di moderazione integrato, ma può essere migliorato sotto molti aspetti. La prima cosa che si può fare è migliorare l’accesso ai commenti, dando la possibilità di effettuare l’accesso tramite social network; questo rende più comodo per il lettore commentare senza dover compilare noiosi form di registrazione.

Social Login.

Link: Social Login

Possiamo anche sostituire il modulo per i commenti integrati con altri molto più evoluti, ad esempio usando il servizio offerto da Disqus, che offre anche un ottimo sistema per gestire e moderare i commenti e permette di effettuare l’accesso al servizio tramite i vari social network. Un altro vantaggio è che il sito viene inserito all’interno di una community, che tratta i nostri stessi argomenti; questo permette di ampliare la visibilità dei nostri post e del blog stesso, portando nuovi utenti.

Leggi anche:  Come migliorare il SEO del Blog WordPress in maniera efficace.

disqus

Link: Disqus Comment System

Altro metodo che può risultare altrettanto efficace può essere l’integrazione dei commenti con facebook  tramite plug-in. Questa soluzioni ha molti vantaggi, come la comodità per il lettore di poter commentare tramite il proprio account Facebook e la possibilità per il blogger di aumentare la visibilita grazie alla componente social, visto che i commenti fatti sul social vengono integrati nel flusso dei commenti lasciati sul blog. È disponibile anche un sistema integrato per moderare i commenti.

facebook

Link: Facebook Comments by Vivacity

Esistono anche dei plug-in per gestire i commenti tramite google+. I vantaggi sono simili a quelli visti con i commenti facebook inoltre si andrà a beneficiare di una migliore indicizzazione sul motore di ricerca google. Note negative sono l’integrazione delle condivisioni nel flusso dei commenti e una gestione per la moderazione dei commenti ancora carente.

Il plug-in scelto è quello che offre più personalizzazione nella configurazione per l’integrazione di google+ all’interno di WordPress.

google+

Link: Google+ Comments

Conclusione.

Abbiamo analizzato le più diffuse alternative alla versione standard del modulo commenti per WordPress, si può scegliere di puntare ai commenti tramite social network rinunciando a una parte del controllo sulla gestione del sistema dei commenti o rinunciare alla parte social e preferire un controllo maggiore sul sistema, tu quale metodo preferisci? Ti affidi ai social per gestire i commenti nel tuo blog alla piattaforma disquis o fai tutto tramite la sezione commenti integrata in WordPress?

Leggi anche:  Come importare un blog in Altervista.

Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

rss-Wordpress-Design-India537x246

Print Friendly, PDF & Email
Precedente 199 templates WordPress per blog dedicati alla Natura (2a parte). Successivo 199 templates WordPress per blog dedicati alla Natura (3a parte).

2 commenti su “Commenti per WordPress: Plugin alternativi.

Lascia un commento

*