Cosa è fondamentale sapere per realizzare un buon sito web con WordPress.

Cosa è fondamentale sapere per realizzare un buon sito web.

Prima di iniziare a scrivere contenuti, è indispensabile comprendere come WordPress permette di organizzarli e scriverli.

Di base, è possibile creare due tipologie di contenuto:

Pagine.

è quel tipo di contenuto “più statico”, cioè più permanente. Un esempio è dato dalle classiche voci di un sito “chi siamo”, “dove siamo”, “profilo dell’azienda” ecc. Queste possono avere una gerarchia, è possibile ad esempio annidare una pagina sotto l’altra, creando così Pagine Genitore e Figlie, anche con più livelli di parentela o annidamento.

banner-web

Articoli e Post.

E’ quel tipo di contenuto che viene scritto con frequenza entrando così nel flusso cronologico di WordPress. Un classico esempio sono gli Articoli di un Blog, ma possono essere anche “una Notizia”, “un Evento”, ecc.

Gli “articoli”, a loro volta, sono organizzati in “contenitori” definiti con il nome di CATEGORIE utili appunto a distinguere e navigare le varie tipologie di “Articoli”.

Leggi anche: Come configurare nel miglior modo WordPress.

La voce “Eventi” ad esempio, può essere una categoria, alla quale associare i vari articoli di questo tipo. Queste voci diventeranno così dei link all’interno del sito utili a navigare gli articoli. Anche le categorie possono avere una gerarchia, ad esempio sotto la voce “Eventi”, possiamo trovare Categorie come “Spettacolo”, “Concerti”, ecc., senza limiti. Anche in questo caso vale il consiglio di creare al massimo tre sottolivelli per una buona usabilità.

Leggi anche:  199 templates WordPress per blog dedicati alla Natura (4a parte).

Dettagli.

Oltre a questo, WordPress permette per ogni pagina o articolo di:

  • Aggiungere un titolo principale;
  • Creare un URL, l’indirizzo della pagina o articolo personalizzato;
  • Aggiungere un ampio contenuto testuale e multimediale;
  • Aggiungere immagini, file allegati e video all’interno del contenuto (Pagina o Articolo). Per ogni immagine caricata, WordPress crea automaticamente delle immagini più piccole che utilizzerà in varie posizioni del sito quando la grafica di questo lo richiederà;
  • Creare gallerie di immagini all’interno di articoli e pagine;
  • Impostare un’immagine “in evidenza” da utilizzare come anteprima dei contenuti in particolari posizioni del sito (un elenco di articoli ad esempio);
  • Sia le pagine che gli articoli possono essere commentati dagli utenti visitatori attraverso un modulo posto alla fine delle stesse. Ogni commento dovrà essere moderato dall’amministratore del sito prima di essere pubblicato. È possibile inoltre disabilitare questa funzionalità per ogni singola pagina o articolo;
  • Associare gli articoli a “Formati” particolari in base alle funzionalità previste dal tema grafico attivato (ad es.: Standard, Digressioni, Galleria, Video, ecc.) formato da scegliere in base al tipo di contenuto inserito;
  • Associare dei “TAG” (contenitori simili alle categorie ma molto utili per creare voci di navigazione alternative) ad ogni articolo;
  • Ogni Pagina o Articolo può essere posto nello stato di “Pubblicato” per rendere disponibile quel contenuto sul web, o di “Bozza” quando non lo si ritiene ancora pronto per la pubblicazione.

Data.

È possibile inoltre modificare la data di pubblicazione anche posticipandola.

Leggi anche:  I migliori strumenti per ottimizzare WordPress: Press This.

Ed ancora è possibile modificare la visibilità di pagine ed articoli posizionandoli nello stato di “Pubblico” (accessibile a tutti), “Protetto da password” (in questo caso, per visualizzare il contenuto sul sito, sarà necessario inserire la password associata), infine “Privato” (in questo caso il contenuto non sarà visibile dal sito pubblico, ma solo nella zona di amministrazione del sito).

Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

rss-Wordpress-Design-India537x246

Print Friendly, PDF & Email

Altri articoli simili che ti potrebbero interessare

Leggi anche:  Come ridimensionare tutte le immagini WordPress con un solo clic.
Precedente Come configurare nel miglior modo WordPress, ecco la guida. Successivo La Top Ten degli articoli più letti nel mese di Agosto 2015

Un commento su “Cosa è fondamentale sapere per realizzare un buon sito web con WordPress.

  1. Prima di vedere in dettaglio come creare un sito con WordPress, però, occorre fare un distinguo. Esistono due modi di utilizzare WordPress: il primo consiste nell’apertura di un blog gratuito sulla piattaforma wordpress.com; il secondo invece prevede l’installazione dei file di WordPress su uno spazio Web a pagamento, acquistato separatamente, e la configurazione manuale del blog.

    La prima strada te la consiglio se sei alle primissime armi con il mondo del blogging, o comunque se non hai ambizioni di tipo professionale/commerciale legate a quest’ultimo; altrimenti procedi senza remore all’acquisto di uno spazio Web (accertandoti che sia dotato di supporto per PHP e MySQL) e scopri come configurare manualmente WordPress seguendo le indicazioni che ti darò a breve.
    http://www.russoriccardo.net/wp-content/uploads/2015/02/WordPress-Plugins.png

Lascia un commento

*