Crea sito

I migliori plugin per WordPress: Table of Contents Plus ti consente inserire dei link interni.

Table of Content Plus, è un’estensione che ti permette di aggiungere un menu di navigazione interno ai tuoi post. Detto in altre parole, questo plugin consente inserire dei link interni per aiutare il lettore a raggiungere determinate sezioni del post.

Con Table of Content Plus hai la massima libertà. Puoi fare in modo che il plugin mostri tutti gli header dal H1 fino al livello H6. In questo caso, però, rischi di inondare la pagina con un menu infinito, troppo dettagliato. Tu decidi cosa fare, ma non esagerare: nel mio caso ho lasciato gli H2 e H3.

Table of Content Plus, è un’estensione che ti permette di aggiungere un menu di navigazione interno ai tuoi post.

Table of Contents Plus ti consente inserire dei link interni.

Un plug-in potente ma facile da usare che crea automaticamente un indice o sommario (TOC) specifico per il contesto per pagine lunghe (e tipi di post personalizzati).

Più che un semplice plug-in del sommario, questo plug-in può anche generare una Sitemap che elenca le pagine e / o le categorie nell’intero sito.

Leggi anche:  I plugin per WordPress più famosi, utili e scaricati [Infografica].
In TOC Plus Opzioni possiamo definire dove posizionare l’indice, la quantità di heading necessaria e come chiamarlo.

TOC Plus è un indice costruito da zero e con Wikipedia in mente.

Costruito da zero e con Wikipedia in mente, l’indice di default appare prima del primo titolo di una pagina. Ciò consente all’autore di inserire contenuti iniziali che possono riassumere o presentare il resto della pagina.

Utilizza anche uno schema di numerazione unico che non si perde attraverso le differenze CSS tra i temi.

Questo plugin è un ottimo compagno per siti ricchi di contenuti come configurazioni orientate al sistema di gestione dei contenuti. Detto questo, i blogger hanno anche gli stessi vantaggi quando scrivono articoli strutturati a lungo. Google utilizza questo indice per fornire link “Vai a” ai tuoi contenuti.

Table of Content Plus include un pannello delle opzioni di amministrazione.

Nelle opzioni di TOC Plus possiamo anche definire l’aspetto del plugin: la presentazione (di default o personalizzata), la lunghezza del contenuto e il font da utilizzare.

Include un pannello delle opzioni di amministrazione in cui è possibile personalizzare le impostazioni come la posizione di visualizzazione, definire il numero minimo di intestazioni prima che venga visualizzato un indice, altri aspetti e altro.

Per gli utenti esperti, espandere le opzioni avanzate per modificarne ulteriormente il comportamento, ad esempio:

  1. escludere i livelli di prua indesiderati come h5 e h6.
  2. Disabilitare l’output del file CSS incluso; regola l’offset superiore e altro.
  3. Utilizzando i codici brevi, è possibile ignorare comportamenti predefiniti come esclusioni speciali su una pagina specifica o addirittura nascondere del tutto il sommario.
Leggi anche:  Gestione delle immagini in WordPress.

Preferisci includere l’indice nella barra laterale? Vai su Aspetto> Widget e trascina il sommario + sulla barra laterale e sulla posizione desiderate.

I tipi di post personalizzati sono supportati, tuttavia l’inserimento automatico funziona solo quando the_content () è stato utilizzato dal tipo di post personalizzato. Ogni tipo di post verrà visualizzato nel pannello delle opzioni, quindi abilita quelli che desideri.

Con Table of Content puoi indicare quali parole filtrare.

TOC Plus presenta anche della Opzioni Avanzate per definire la quantità di headings da includere e quali escludere.

Ma c’è una soluzione differente per escludere determinati titoli: le parole. Con Table of Content puoi indicare quali parole filtrare, ed evitare che nel menu escano link con le soluzioni indicate. Ecco come lavora il plugin:

  • SEO* – Ignora gli heading che iniziano con questa parola.
  • *SEO WordPress* – Ignora gli heading che hanno queste parole nel testo.
  • SEO WordPress|Link building – Ignora i titoli che hanno questa sequenza di parole.

Ci sono altre funzioni per personalizzare il menu: puoi decidere la grandezza del font, l’allineamento del menu rispetto al testo e se mostrare o meno i numeri, se usare le iniziali in maiuscolo o minuscolo, se definire la gerarchia dei titoli se decidi di andare oltre l’H2.

Table Of Content Plus offre la possibilità di lavorare in due modi diversi: escludere i post che non presentano il numero di header che hai deciso. Potrebbero essere tre o quattro, decidi tu. Un’altra soluzione: decidere in piena autonomia quando inserire il menu. Devi disattivare l’inserimento automatico e aggiungere al testo la stringa [TOC]. Il menu appare dove inserisci la stringa.

Leggi anche:  7 plugin per la gestione delle immagini in WordPress.
Questa è una funzionalità aggiuntiva offerta dal plug-in. Puoi creare mappe del tuo sito da pagine o categorie utilizzando lo shortcode: «sitemap».

2 Risposte a “I migliori plugin per WordPress: Table of Contents Plus ti consente inserire dei link interni.”

  1. Prima di tutto, congratularti con te stesso per il magnifico articolo e per il modo in cui riesci a rendere facile ciò che può essere complicato.

    Bene, ora arrivo al punto. Anche se lavoro con WordPress da più di 5 anni, non sono un programmatore o programmatore.

    Vorrei sapere se sarebbe possibile posizionare l’indice del contenuto dei post nella barra laterale, l’ho visto in diversi blog e sembra magnifico poiché rende il visitatore molto più facile da spostare per l’articolo, soprattutto quando si tratta di articoli con più di 600 parole.

    1. Concordo con te @belen0949 sul fatto che la sua ragione sia che il sommario rimanga sempre visibile in articoli lunghi e si comporti come descritto. Immagino che programmando puoi ottenere il risultato che desideri con questo plugin, ma è qualcosa che mi sfugge.

      Lascerò in particolare il sommario fisso ma ti invito a dare un’occhiata a questo video https://www.youtube.com/watch?v=XkofqGe1x1o&t dove Sergio ti mostra un plug-in alternativo che si comporta com’è il tuo desiderio.

      Successivamente, valuta se ritieni conveniente investire in esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.